Comunicato Astensione 24-25 giugno 2021

24-25 giugno 2021 • Astensione dalle udienze penali
12 Giugno 2021
Comunicato Stampa • 24 giugno 2021
24 Giugno 2021

Cari Iscritti, viviamo nuovamente giorni “caldi” (in tutti i sensi) dal punto di vista della iniziativa politica sulle battaglie che conduciamo da anni in difesa della terzietà del giudice, del diritto di difesa e del giusto processo. 

La vicenda relativa alla sostituzione del GIP di Verbania ha “riacceso il fuoco” sulla scottante questione della separazione delle carriere dei giudici e dei pubblici ministeri, inducendo la Giunta UCPI a proclamare due giornate di astensione dalle udienze e dalla attività giudiziaria a supporto della manifestazione nazionale che si sta tenendo in queste ore a Roma, in Piazza Cavour di fronte alla Corte di Cassazione, in cui prenderemo la parola anche noi in rappresentanza dei penalisti riminesi, assieme a tutti gli altri protagonisti delle Camere Penali italiane, guidati dall’intervento introduttivo del Presidente UCPI Gian Domenico Caiazza. 

“Se non ora, quando ?” è il titolo della manifestazione oratoria cui stiamo prendendo parte, nel corso della quale interverranno al microfono anche numerosi parlamentari delle varie forze politiche (sono state invitate tutte, indistintamente) che manifestano l’intenzione di sostenere l’iter di approvazione in Parlamento della proposta di legge costituzionale di iniziativa popolare volta alla introduzione ordinamentale delle carriere separate, sulla quale le Camere Penali nel 2017 hanno raccolto in tutta Italia (anche noi a Rimini) più di 70.000 firme dei cittadini. 

In allegato Vi inoltro il comunicato predisposto dal coordinamento delle Camere Penali dell’Emilia-Romagna a sostegno della astensione ed in risposta al sorprendentemente duro comunicato diramato dalla Giunta distrettuale dell’Emilia-Romagna dell’ANM, che prende una posizione iper-critica, sinceramente discutibile, sulla iniziativa nazionale indetta dall’UCPI. 

Vi terremo aggiornati sulla manifestazione di oggi e faremo pervenire ai giornali locali un nostro autonomo comunicato “riminese”. Teniamo duro e andiamo avanti, la sensazione è che si sia, oggi, più vicini all’obiettivo (separare le carriere) che mai prima d’ora, per cui “Se non ora, quando? 

Un caro saluto a tutti da Roma! 

Alessandro